venerdì 29 maggio 2015

DON BOSCO E MOSTRA FOTOGRAFICA PALAZZO MASTRILLI - CARDITO

Stamattina, 29 Maggio, la classe 3^B è andata in visita a Palazzo Mastrilli:

* per visitare la Biblioteca, soprattutto per visionare lo spazio dedicato ai bambini e la sezione narrativa per ragazzi;

* per visionare la Mostra d'Arte collettiva,epilogo del progetto "Anziani protagonisti di Cardito", che ha visto coinvolti ultrassessantacinquenni del luogo nella realizzazione della mostra fotografica dedicata al territorio. 
Gli alunni hanno visionato i pannelli tematici, guidati dai due operatori preposti, e poi, schede alla mano, hanno giocato alla scoperta di significati e intrusi.

La visita è stata molto interessante per il senso di riconoscimento di luoghi, persone, mestieri, tradizioni, caratteristiche e  anche criticità del territorio di origine.
Ai bambini è piaciuta molto la modalità d'interazione della mostra, che li ha visti coinvolti in prima persona.

La nostra visita è terminata con lunga passeggiata per il ritorno a scuola, accompagnati dai vigili urbani. 

P.s. La scuola deve indicare percorsi e strategie, che poi spero siano continuati nell'ambito familiare. Dunque vi invito ad essere assidui frequentatori della Biblioteca.





mercoledì 27 maggio 2015

TEMPO DI VERIFICHE

E' tempo di fare il punto della situazione: cosa abbiamo imparato? Quanto di quello che abbiamo studiato è parte del nostro bagaglio culturale? Riusciamo a condividere il nostro lavoro con tutti? Abbiamo imparato le modalità corrette di lavorare insieme? Sappiamo organizzarci? Sappiamo concordare ruoli e compiti? Sappiamo organizzare le idee e tradurle in strategie? Sappiamo organizzare lo spazio grafico? Chi fa cosa e come?

E' ovvio che le dinamiche relazionali sono sempre complesse e in questo caso talvolta occorre la mediazione dell'insegnante promotore di ambienti di apprendimento. Tuttavia i bambini imparano a mediare anche da soli e il mio intervento è l'ultima spiaggia.
E' necessario abituarli a gestire autonomamente i loro conflitti,  così che imparino a superarli e a proseguire il cammino insieme, in armonia.
E' necessario valorizzare le propensioni di ciascuno. Ognuno risulta indispensabile per il gruppo e per la buona riuscita del lavoro.

Autonoma dev'essere la scelta dell'argomento, delle strategie, dei ruoli, dei compiti. Ovvio che in questi 3 anni abbiamo seminato di volta in volta e dunque progressivamente diventa più facile.

Alla fine del lavoro di gruppo, si lavora per intergruppo: ogni referente (scelta loro) illustra il lavoro svolto: li abituo anche a relazionarlo ad altri insegnanti. La reciprocità e il confronto sono sempre fondamentali per crescere.

p.s. Gli alunni hanno completato la LINEA DEL TEMPO di quest'anno scolastico (STORIA).



Rubrica di valutazione

sabato 16 maggio 2015

VERBI

Alcuni simpatici giochi per esercitarsi con i verbi.


           

CLASSCUP è è un gioco dell'oca per ripetere la Grammatica: scegliete NOMI, ARTICOLI, VERBI

PROBABILITA'

Esercizio da decodificare insieme in quanto in L2.



sabato 9 maggio 2015

FESTA DELLA MAMMA

In occasione della FESTA DELLA MAMMA" la classe 3^B ha continuato il filone dell'abbigliamento, come aveva fatto per il papà.


Da un'idea reperita in rete, siccome io ho la fissa dei centrini di carta che metto ovunque, ho utilizzato qualche altro piccolo accorgimento per renderla carina.

Per il manufatto è ora di quilling, una mia passione che acquisto spesso. In realtà i bastoncini usati per il cestino pasquale risultavano troppo grossolani e dunque meglio le striscioline di carta colorata.


CODING: FINE PERCORSO

Siamo alle ultime battute del CORSO 1, che oggi hanno completato in tanti.
Ognuno va a casa soddisfatto di aver ricevuto l'attestato, che mi hanno detto appenderanno in cameretta.
L'esperienza, durata l'intero arco dell'anno scolastico, ha attivato quei processi di ragionamento, logica, ipotesi, verifica, riprogettazione, estremamente utili per l'acquisizione di competenze non solo informatiche ma proprie del pensiero e dell'azione.

Se abbiamo ancora tempo inizieremo il CORSO 2 o lo rimanderemo al prossimo anno scolastico.


giovedì 7 maggio 2015

VISITA GUIDATA: MUSEO FERROVIARIO DI PIETRARSA

La visita guidata al Museo Ferroviario di Pietrarsa si configura nell'ambito della progettazione annuale delle classi terze e delle tematiche affrontate nel corso dell'a. s. corrente, a verifica dei seguenti obiettivi:
  1. Conoscere e valorizzare il passato e riscontrare testimonianze di esso nel territorio.
  2. Valorizzare il patrimonio artistico e ambientale del territorio.
  3. Conoscere e valorizzare oggetti che evolvono nel tempo.
  4. Comparare le diverse modalità di mobilità tra passato e presente mediante la conoscenza di oggetti antichi.
Il Museo è parte delle Ferrovie italiane dello Stato ed è allocato nell'antica località di Pietrabianca, poi divenuta Pietrarsa a seguito di un'eruzione del Vesuvio. In particolare dove era situato il reale opificio borbonico.

Clicca per il sito del Museo e per quello della Fondazione F. S.

In un padiglione è allocata fino al 31 Maggio la mostra dedicata alle macchine di Leonardo da Vinci, dal titolo "Leonardo il genio del Bene".



Gli alunni erano già molto entusiasti fin da quando a Febbraio ero andata in avanscoperta e avevo partecipato loro notizie e foto. Hanno seguito le spiegazioni ed interagito con il cicerone, preso appunti e fotografato, ammirato le copie dei quadri più famosi, stupiti dalle meraviglie prodotte dal grande genio toscano.

Inoltre hanno goduto il profumo del mare, il panorama stupendo e anche la visione di una chiatta con gru che spostava scogli.