giovedì 30 aprile 2015

ISTOGRAMMA

Istogramma

PERIMETRO

Che significa perimetro?
Sempre dal Greco antico peri (intorno) e metron (misura): dunque misurare il contorno.
In pratica come abbiamo fatto con il bordo del banco.
Per calcolare il perimetro basta sommare la misura di ciascun lato del poligono.

GIOCA

GEOMETRIA

Dal Greco antico "geo" (Terra) e "metria" (misura) è la scienza che si occupa delle forme nel piano e nello spazio.

Tutto ha inizio dal "punto". Un insieme di punti in successione forma una retta.

CLICCA

La retta non ha inizio e non ha fine, dunque è infinita come la linea dei numeri. Non possiamo darle un nome e la chiameremo r.
…………….._____________________________.................................

Se sulla retta segno un puntino con la matita, la divido in due parti che si chiamano semirette.
Ogni semiretta ha un solo nome, perché conosco l'inizio ma non la fine.
                                                            
  Questa semiretta si chiama A

               …____________________________A______________.......

Se segno 2 punti con la matita avrò un segmento che ha inizio e fine.

             A______________________B    Questo segmento si chiama AB

Le linee sai che possono essere aperte o chiuse.   CLICCA

Possono essere spezzate, curve, miste, intrecciate.

CLICCA1     CLICCA2     CLICCA3       CLICCA4

Due segmenti consecutivi nel piano formano un angolo
Se metti sul tavolo due matite che si toccano in un punto puoi vedere che "imprigioni" una parte di tavolo: è l'angolo.

 Osserva i tipi di angolo          -    Gioca

Gli angoli si misurano con il goniometro e l'unità di misura è il grado (°).A scuola gli alunni individuano gli angoli guardando l'orologio.

I giochi che seguono sono sul goniometro, cioè lo strumento che serve per misurare gli angoli. Il primo è una dimostrazione di come si usa il goniometro  (in Inglese PROTRACTOR).

Con il secondo clicca sulla scimmietta appesa al lato del triangolo e trascinalo come dice la misura. Clicca sulla scimmia in basso a destra per il CHECK e, se è giusto, la scimmia ottiene delle banane.

GIOCO1  - GIOCO2

Linee spezzate chiuse formano i poligoni.

CLICCA1    -    CLICCA2    -   CLICCA3   -   CLICCA4

  

martedì 28 aprile 2015

CONIUGARE: VERBO ESSERE

IL VERBO


Ecco una mappa riassuntiva del modo indicativo di qualche tempo fa. la mappa è uguale anche per il verbo essere e per il verbo avere.
Come abbiamo simulato in aula, l'armadietto si chiama MODO INDICATIVO:
le due ante si chiamano rispettivamente TEMPI SEMPLICI e TEMPI COMPOSTI:
gli scaffali,paralleli, sono come nell'ordine:
PRESENTE                        PASSATO PROSSIMO
IMPERFETTO                  TRAPASSATO PROSSIMO
PASSATO REMOTO       TRAPASSATO REMOTO
FUTURO SEMPLICE      FUTURO ANTERIORE


GIOCHI


lunedì 27 aprile 2015

SVITATI PER L'AMBIENTE: LONDRA

Ricerchiamo informazioni sulla capitale scelta e impariamo la nomenclatura. Localizziamo e coloriamo.
Alunni al lavoro.

giovedì 23 aprile 2015

SVITATI PER L'AMBIENTE: IL GIOCO LEZIONE

Il gioco lezione consiste in una gara tra due squadre: quella di VERA LA SFERA e quella di VITO LAVITE, i quali fanno da portavoce.
Si gioca sul Poster- gioco Svitati: partendo dallo START, l'insegnante pone una domanda a ciascuna squadra che consentirà loro di imbarcarsi sul BOEING 787 DREAMLINER.
Comincia il viaggio nei 5 continenti.
Per ogni continente sono previste 3 tappe, che i nostri ECO-AMICI raggiungeranno rispondendo a 3 quesiti.
Per ogni quesito l'insegnante fornisce 3 risposte alternative, le squadre si consultano e i portavoce danno la risposta.
Per ogni risposta esatta si ottengono 5 PuntiVerdi;
per ogni risposta errata si attribuiscono 3 punti CO2: 
vince la squadra che accumula più PuntiVerdi.

Il quiz ripropone le tematiche affrontate nell'ambito del percorso relativo alla sostenibilità.







SVITATI PER L'AMBIENTE: ECOAZIONI QUOTIDIANE

Nell'ambito del progetto "SVITATI PER L'AMBIENTE", gli alunni mediante un libretto ECO-APPUNTI riflettono sulla sostenibilità mobile, alimentare, della casa,dei rifiuti e loro recupero.
Ricavano numerose informazioni e curiosità, che servono poi a stimolare la riflessione sui propri stili di vita.
Imparano le ecoazioni utili alla tutela della salute propria e dell'ambiente circostante, scoprendo di realizzarne già alcune.



Avendo concluso il percorso, ciascuno completa la sua CARTA D'IMBARCO PER L'AMBIENTE.

domenica 19 aprile 2015

CODING: ULTIME BATTUTE

Molti hanno finito il corso 1 e chi ha provato il corso 2 si è reso conto che via via comincia a diventare più difficile.
RIFLESSIONI
Cosa abbiamo imparato?

  1. Innanzitutto ad affrontare un problema e a cercare di risolverlo (quando giochi con ANGRY BIRD o con l'ape devi riflettere su quali comandi dei dare affinché essi si muovano correttamente).
  2. A comprendere che le azioni sono sequenziali e rispettano un ordine logico e cronologico.
  3. A riflettere su quale errore abbiamo commesso e a correggerlo (debug).
  4. Ad assumere un impegno, anche divertente, e a portarlo a termine.
  5. Ad essere soddisfatti di noi stessi per esserci impegnati e riusciti.


P. s. Forza con le ultime battute!

sabato 18 aprile 2015

SVITATI PER L'AMBIENTE: FORM SULL' IMPRONTA ECOLOGICA

Oggi quasi tutti sono riusciti a compilare il from on-line relativo all'impronta ecologica, cioè al modo personale di comportarsi e vivere sul nostro pianeta rispettandolo.
RESPONSES
SUMMARY
RIFLESSIONI
Dalle risposte date, notiamo che alcune eco-azioni sono comportamenti quotidiani. Questo significa che la vostra impronta ecologica è rispettosa dell'ambiente, ma naturalmente possiamo trovarne tante altre da realizzare e insegnarle anche ai nostri amici e familiari.
Ricordiamo che la SOSTENIBILITA' è la capacità di vivere e produrre senza danneggiare l'ambiente.

venerdì 17 aprile 2015

MISURE DI CAPACITA'

Una volta acquisito dimestichezza con le misure di lunghezza, confrontando multipli e sottomultipli del metro con varie attività pratiche, passiamo a quelle di capacità con il medesimo sistema del fare.

Ricerca di contenitori (bottiglie, bottigline, secchio, contenitore succhi, bicchierino) che riportino per iscritto la capienza, misurazioni e confronti vari.
Stamattina, per esempio, abbiamo "visionato" il DECALITRO con un secchio graduato.
Ora certo non lo confonderemo col DECILITRO!!!


ATTIVITA' MOTORIA: JUMANJI

Il gioco, ideato dai prof. Pellegrini e Cremonini della FIP,  prevede che si compongano due file di giocatori pronti al tiro; un giocatore (Jumanji) è ad un lato con davanti una serie di cerchi.
Al fischio, i primi due giocatori delle rispettive file palleggiando vanno al tiro: se uno sbaglia Jumanji avanza di un cerchio; se uno fa canestro Jumanji indietreggia di un cerchio.
Laddove Jumanji riesca ad uscire dai cerchi prende il posto del compagno che ha sbagliato.





giovedì 16 aprile 2015

SVITATI PER L'AMBIENTE: ALIMENTAZIONE SOSTENIBILE

A proposito di ALIMENTAZIONE SOSTENIBILE abbiamo imparato che bisogna:
- acquistare prodotti locali a Km zero;
- non sprecare il cibo ma riutilizzarlo magari per un altro pasto con un po' di fantasia;
- consumare frutta e verdura di stagione.
Dati i gruppi abbinati ad un mese, gli alunni componenti hanno ricercato o elaborato una ricetta con i prodotti previsti.